Alcuni tips su come allenare la memoria

12. 9. 2022 · Tempo di lettura: 8 minuti

Ricordare un numero di telefono oppure la data della scoperta dell’America, per alcune persone possono sembrare imprese improponibili mentre per altri sono operazioni davvero semplici. Il tutto consiste nell' avere la memoria bene allenata e in forma per rispondere alle esigenze di tutti i giorni. Con questo articolo vogliamo darvi dei suggerimenti utili su come allenare la memoria e ricordarsi che la scoperta dell’America è avvenuta il 12 ottobre 1492.

Cos'è la memoria?

Partiamo dal capire insieme e soprattutto in modo semplice, cos’è la memoria. Il nostro cervello è costituito da milioni di neuroni, che sono le cellule che sono deputate alla codifica delle informazioni e all’elaborazione di una risposta. Tutte queste cellule sono tra loro collegate da autostrade, chiamate sinapsi, che vengono percorse da sostanze neuro-chimiche chiamate neurotrasmettitori. Per memoria si intende quindi una funzione cognitiva che permette di codificare, immagazzinare, conservare e recuperare informazioni che possiamo utilizzare in un secondo momento come guida per le nostre azioni o pensieri. Insomma, un vero e proprio sistema di magazzini di informazioni che vengono accumulate all’interno di sinapsi neuronali. Il fatto che si tratti di un’attività cognitiva non significa che sia un qualcosa di separato e non influenzato anche dalle emozioni che viviamo ogni giorno. Infatti, la memoria si fa influenzare dal nostro stato psichico e può quindi funzionare meglio se siamo sereni e fiduciosi, o peggio se siamo in ansia o preoccupati per qualcosa. Il famoso “vuoto di memoria” che ogni studente ha provato in occasione di un esame, è spesso dovuto all’interferenza emotiva che il soggetto riceve in quel momento piuttosto che ad un mal funzionamento della memoria. Esistono molti tipi di memoria, in cui si organizzano le informazioni secondo certe caratteristiche specifiche:

  • Memoria sensoriale
  • Memoria a breve termine
  • Memoria a lungo termine
  • Memoria di lavoro

Ognuna di queste tipologie di memoria interviene in fasi diverse della nostra giornata o in generale della nostra vita e ci garantiscono prestazioni elevate, quasi a livello di un computer. Esiste una metafora che ci permette di immaginare la memoria come tanti cassetti, ognuno con la sua specifica informazioni. Odori, sapori, percezioni visive, sensazioni di dolore o ansia, tutte queste informazioni codificate sono si presenti in “cassetti” specifici ma sono anche tutti interconnessi tra di loro, per permettervi una plasticità di pensiero e ricordo che solo noi esseri umani riusciamo ad avere. Molto spesso questi cassetti possono essere pieni e disordinati e quindi può essere necessaria una pulizia o un momento di riposo, per poi ripartire alla massima potenza. Vediamo quali sono i consigli per potenziare la memoria, allenare la mente e mettere ordine nel caos di tante informazioni.

mezzi per tenere la memoria allenata

Musica, arte e scrittura come nutrimento della mente:

È risaputo che la mente ha una parte che va nutrita e che risiede nell’ emisfero più artistico del cervello. Questa parte che si nutre con la scrittura, la musica, il disegno e l’arte, riesce anche a mettere ordine nelle informazioni che il cervello codifica ogni giorno e quindi a potenziare la memoria. Basti pensare che per fare ordine e "svuotare" la memoria è utile tenere un diario. Infatti, secondo gli studi, riportare i propri pensieri per iscritto aiuta a ridurre i pensieri intrusivi e migliora il "disordine" presente a livello della mente. La memoria di lavoro e altre funzioni cognitive correlate può funzionare in maniera più fluida e potenzialmente alleviare lo stress e la stanchezza. Per non parlare della musica, che da sola è in grado di apportare benefici alla concentrazione e alla memoria, motiva l'apprendimento e promuove la neuroplasticità sinaptica, ossia la capacità del cervello di adattarsi agli stimoli esterni. Chi ascolta musica regolarmente potrebbe aver già notato che questa pratica facilita l'attenzione e la produttività sul posto di lavoro o durante una sessione di studio intenso.

Alimentazione e stile di vita sano, per una memoria più forte!

Praticare una regolare attività fisica, che sia anche solo camminare, permettere al sangue di fluire meglio e apportare la giusta quantità di nutrienti e ossigeno a cellule e tessuti, compreso quello cerebrale. Un giusto livello di idratazione giornaliera e una dieta che contenga al suo interno prodotti derivanti dal mondo vegetale ma anche animale, permettono al corpo di ricavare i nutrienti per un’azione plastica ma anche funzionale a livello neuronale, assonale e sinaptico. Alimenti come:

  •  Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, contenuti in ottime quantità̀ nel pesce azzurro, nel salmone, nell’olio di pesce e nella frutta secca oleosa a guscio come le noci, risultano fondamentali per il benessere del sistema nervoso centrale.
  •  La frutta e la verdura sono indispensabili per un cervello sano e una memoria più forte. Per l’alto contenuto di acqua, antiossidanti, vitamine e sali minerali essenziali, questi alimenti sono alla base dei processi indispensabili che avvengono all’interno dei neuroni e delle sinapsi nervose che rappresentano i meccanismi di base della memoria. La vitamina C antiossidante che si trova nei kiwi, negli agrumi (arance, limoni, pompelmi, mandarini, etc.) e nelle fregole, mentre la vitamina E si trova principalmente nell’olio d’oliva, monoseme, nella frutta secca oleaginosa (noci, mandorle, nocciole, pistacchi) e nel germe di grano. Queste vitamine sono essenziali per proteggere la stabilità delle cellule e proteggerle da radicali liberi e stress ossidativo, che possono inficiare anche sulla capacità di codifica dele informazioni e quindi di memorizzazione.
integratori per la memoria

Gli integratori possono aiutare ad allenare la memoria?

Può capitare che al rientro dalle ferie o nelle occasioni che necessitano di un forte impegno mentale (come un esame o una consegna importante) non si abbia abbastanza tempo per stabilire una dieta che apporti tutti i giusti nutrienti per supportare memoria e apprendimento. Per fortuna ci sono diversi prodotti che possono aiutare la mente a raggiungere i livelli di memoria e concentrazione necessari e non stiamo parlando solo di integratori a base di fosforo ma di vere e proprie innovazioni nel campo dell’integrazione e supplementazione alimentare. Vogliamo rivolgere l’attenzione ad un prodotto innovativo, IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA PER DR.MAX, realizzato dalla casa farmaceutica Zuccari, che si chiama Mmm..Memo!!  Si tratta di un integratore a base di estratti vegetali, che vuole offrire una soluzione concreta ed efficace per rafforzare il cervello e il circuito neuronale della memoria, permettendo così a tutti di ricordare meglio e più a lungo. I problemi legati alla memoria sono diventati secondo l’OMS (organizzazione mondiale della Sanità), un’emergenza da non sottovalutare. Basti pensare che 1 persona su 8 a livello mondiale, soffre di problemi legati alla sfera dei disturbi mentali, della memoria e dell’apprendimento.

La formulazione Mm..Memo contiene un mix di sostanze naturali come Bacopa, Gynostemma, Escolzia, Rodiola che aiutano il benessere mentale, abbinati a una serie di aminoacidi e sostanze che permettono il giusto funzionamento di quelle parti del cervello deputate alla creazione e sedimentazione dei ricordi e la formazione di neurotrasmettitori. Stiamo parlando di molecole come L-aspargina monoidrato, L-glutammina, DL-fosfoserina e Vitamina B6. L’integratore nutre le cellule, le difende dagli stress esterni ma soprattutto ne permette un corretto funzionamento, in modo da aiutare il processo di creazione dei ricordi e di sedimentazione di questi nei “cassetti della mente”.

Visita il nostro sito Dr.Max e scopri tutti gli integratori che possono aiutare te e la tua memoria a funzionare meglio!

Articoli correlati Alcuni tips su come allenare la memoria