Cos’è e a cosa serve l’Aloe Vera?

26. 10. 2023 · Tempo di lettura: 13 minuti

L'Aloe vera è una pianta molto versatile che da millenni è conosciuta per le sue proprietà curative e lenitive e per i suoi utilizzi nel campo estetico, ma anche del benessere di pelle e mucose

Dott. Biagio Flavietti
Dott. Biagio Flavietti
Cos’è e a cosa serve l’Aloe Vera?

Questa pianta verde e rigogliosa, originaria dell'Africa, è stata utilizzata in diverse culture in tutto il mondo per una vasta gamma di e per la realizzazione di integratori alimentari, prodotti salute e altre formulazioni cosmetiche. In questo articolo, si capirà che cos'è l'Aloe vera, analizzandone i suoi molteplici benefici per la salute e i suoi svariati utilizzi.

Cos'è l'Aloe Vera?

Nota anche come Aloe barbadensis miller, si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Liliaceae. L’aloe cresce tipicamente in climi caldi e secchi ed è caratterizzata da foglie carnose e dentate che contengono una polpa trasparente, gelatinosa e ricca di sostanze nutritive, ma anche un gel più liquido che presenta applicazioni leggermente differenti rispetto alla polpa. L'Aloe vera è stata utilizzata fin dai tempi più antichi per le sue proprietà benefiche. I primi cenni storici risalgono ai popoli dell'antico Egitto, che la chiamavano la "pianta dell'immortalità" e la utilizzavano per scopi curativi e cosmetici. Da allora, è stata coltivata in varie parti del mondo, tra cui l'India, la Cina, il Medio Oriente e poi anche nelle Americhe.

L'Aloe vera può essere considerato un rimedio multifunzione grazie della sua composizione chimica ricca di sostanze benefiche. Tra gli elementi chiave presenti in gel e polpa troviamo:

  • Acqua, di cui è composta per oltre il 90% di acqua, e che la rende idratante ed efficace nel rafforzare l'umidità della pelle.
  • Le vitamine essenziali come la vitamina A, C ed E, che svolgono un ruolo importante nella salute della pelle e del sistema immunitario.
  • L'Aloe vera è ricca di minerali come il calcio, il magnesio e il potassio, che supportano la salute ossea e il funzionamento del sistema nervoso.
  • Fornisce una serie di amminoacidi, tra cui 7 degli 8 amminoacidi essenziali che il corpo non può produrre autonomamente.
  • L'Aloe vera contiene enzimi come la bradichinasi, che può aiutare a ridurre l'infiammazione lieve.
  • Contiene anche polisaccaridi, ovvero lunghe catene di zuccheri che contribuiscono all'effetto idratante e alla capacità dell'Aloe di accelerare la guarigione delle ferite.
  • Fitosteroli che sono sostanze che possono aiutare a ridurre il prurito e l'infiammazione.

Tutti questi componenti, aggiungi ad altri fito-elementi presenti nella pianta, trovano applicazione all’interno dei diversi prodotti salute e integratori che possono essere progettati per l’assunzione per via orale o per l’applicazione topica esterna

I vari tipi di Aloe Vera:

Ci sono differenti tipi di piante di Aloe, ognuna con le proprie caratteristiche e proprietà uniche, che permettono applicazioni differenti nel campo della medicina e della cosmetica. Ecco alcuni deelle varietà più conosciute:

  • Aloe Vera o Aloe Barbadensis: si tratta della specie più comunemente conosciuta e utilizzata a scopi medicinali e cosmetici. Le foglie di questa pianta sono carnose e contengono il famoso gel di Aloe vera (topico), ma anche il succo utilizzabile per via orale. Il gel è risaputo per le sue proprietà lenitive sulla pelle ed è spesso utilizzato in creme idratanti, lozioni doposole, gel per la pelle, mentre il succo presenta benefici per il sistema immunitario e la digestione.
  • Aloe Arborescens: questa specie di Aloe è comunemente chiamata "Aloe Krantz Aloe" ed è originaria del Sud Africa. Le sue foglie sono più lunghe e sottili rispetto all'Aloe vera classica. Il succo di questa pianta è stato oggetto di studi per le sue potenziali proprietà benefiche per la salute, in particolare per il sistema immunitario. È spesso utilizzato per preparare succhi e integratori che vanno proprio a stimolare le difese fisiologiche dell’organsimo.
  • Aloe Ferox: anche questa varietà è anche originaria del Sud Africa ed è conosciuta come "Cape Aloe". Le foglie sono ricche di un succo amaro ed è stato tradizionalmente utilizzato come lassativo naturale per la sua capacità irritante sulle mucose intestinali. È importante notare che l'Aloe ferox deve essere utilizzato con cautela e sotto supervisione medica, poiché può essere molto potente come lassativo.
  • Aloe Perryi: originaria della Somalia e delle regioni circostanti, le sue foglie contengono un succo giallastro che è stato utilizzato tradizionalmente per scopi medicinali. Viene affermato che abbia proprietà lenitive sulla pelle e anche sul sistema digestivo.

È importante notare che, se si utilizzano piante di Aloe per scopi medicinali, è fondamentale fare riferimento a ricerche scientifiche affidabili o consultare un professionista sanitario per garantire un uso corretto e sicuro del prodotto vegetale.

 

Come riconoscere l’aloe vera?

CaratteristicaDescrizione
FoglieFoglie lunghe e carnose con forma lanceolata
MargineMargine delle foglie dentato o bordato da piccole spine
Colore delle FoglieFoglie di colore verde brillante, ma il colore può variare leggermente a seconda delle condizioni di crescita
Gel InternoSe si taglia una foglia in modo longitudinale, è presente un gel trasparente all'interno, noto per le sue proprietà lenitive.
FioreQuando in fiore, l'Aloe vera produce uno stelo alto con un fiore di colore giallo o arancione.
CrescitaCresce solitamente in gruppi o colonie di piccole piante che si sviluppano intorno alla pianta madre
Facilità di ColtivazioneFacile da coltivare, spesso coltivata come pianta da appartamento

 

 

 

Benefici dell’Aloe Vera

L’aloe vera come già affermato è una pianta delle innumerevoli proprietà benefiche, ma per capire fino in fondo quali possono essere utili per il proprio problema, è necessario distinguere il succo d’aloe (assunzione orale) dal gel utilizzato per applicazioni cutanee esterne.

Aloe vera in gel: proprietà e i benefici

  • Idratazione profonda: idrata la pelle in profondità grazie alla sua alta percentuale di acqua.
  • Lenitivo e calmante: riduce l'irritazione e il disagio cutaneo, ideale per scottature solari e punture d'insetto.
  • Cicatrizzazione delle ferite: accelerala guarigione delle ferite e riduce le cicatrici.
  • Antinfiammatorio: riduce il rossore e il gonfiore sulla pelle, utile per acne e dermatiti.
  • Antiossidante: combatte i radicali liberi per ritardare l'invecchiamento cutaneo.
  • Supporto alla guarigione dell'Herpes labiale: riduce la durata e il disagio dell'herpes labiale.
  • Cura dei capelli: migliora la salute del cuoio capelluto e dei capelli stessi.


Aloe vera in succo: proprietà terapeutiche

  • Supporto digestivo: può contribuire a lenire l'irritazione dell'apparato digerente, tra cui ulcere e gastriti.
  • Sistema immunitario: sostiene il sistema immunitario grazie a specifici composti presenti nell'Aloe vera.
  • Idratazione interna: favorisce l'idratazione interna del corpo.
  • Detox naturale: può aiutare i normali processi di detossificazione dell’organismo
  • Riduzione dell'infiammazione: ha proprietà antinfiammatorie anche a livello interno.

Potenziali controindicazioni ed effetti collaterali dell’Aloe Vera

L'Aloe vera è generalmente considerata un prodotto sicuro quando utilizzato esternamente sulla pelle o assunta internamente in dosi appropriate. Tuttavia, come con qualsiasi sostanza, possono verificarsi effetti collaterali o controindicazioni in alcune circostanze. Ecco alcune considerazioni importanti:

  • In rari casi, alcune persone possono essere sensibili o allergiche all'Aloe vera. Prima di utilizzare il gel di Aloe vera sulla pelle, è meglio eseguire un test su una piccola area di pelle per verificare eventuali reazioni cutanee indesiderate come prurito, eruzioni cutanee o irritazioni.
  • L'assunzione di Aloe vera sotto forma di succo o integratori è considerata sicura quando somministrata nelle dosi raccomandate. Tuttavia, in dosi elevate, il succo di Aloe vera può avere effetti lassativi e causare diarrea.
  • Non utilizzare Aloe vera internamente durante la gravidanza, l'allattamento o in caso di malattie intestinali croniche come la sindrome dell'intestino irritabile.
  • Evitare l'uso interno di Aloe vera prima di interventi chirurgici, poiché potrebbe influenzare la coagulazione del sangue.
  • Non utilizzare Aloe vera su ferite aperte profonde o gravi ustioni, poiché potrebbe ritardare la guarigione o causare irritazioni

Ma l’aloe vera è cancerogena?

Attualmente, non esistono prove o ricerche scientifiche solide che dimostrino che l'Aloe vera sia cancerogena per gli esseri umani. In effetti, l'Aloe vera è stata oggetto di numerosi studi sulla sua sicurezza e sui suoi benefici per la salute, e la maggior parte di questi studi non ha riscontrato alcuna evidenza di potenziale cancerogenicità. Tuttavia, è importante notare che ci sono state alcune preoccupazioni riguardo a una sostanza chiamata aloina o barbaloina, presente naturalmente nell'Aloe vera, che è stata associata a effetti lassativi e potrebbe potenzialmente causare irritazione intestinale. Pertanto, la rimozione della aloina dai prodotti a base di Aloe vera destinati al consumo interno è stata praticata per garantire la sicurezza. Si consiglia, inoltre, di acquistare aloe e prodotti a base di aloe all’interno di canali ufficiali come farmacie e parafarmacie.

 

I migliori cosmetici a base di Aloe Vera

Sono tantissimi i prodotti cosmetici o per l’igiene quotidiana che contengono al loro interno Aloe vera. Uno di questi è Zuccari AloeVera 2 Aloegel Micellare 200 ml, che contiene anche estratto di liquirizia, hamamelis e acido ialuronico, e che risulta utile per struccare, detergere e tonificare in un unico gesto, senza acqua aggiunta. Altra applicazione esterna dell’Aloe vera può essere quella di prodotti in crema o gel come Aloe Vera Gel 10 ml, utili per alleviare rossori, prurito e infiammazioni che colpiscono la pelle.

Aloe Vera: integratori e rimedi omeopatici consigliati dai farmacisti di Dr. Max

Anche all’interno della categoria degli integratori sono presenti numerose formulazioni che contengono Aloe vera, come ad esempio Arkopharma Arkofluidi® Carciofo + Aloe Vera Bio Depurante e antiossidante, con attivi che aiutano e partecipano ai normali processi di depurazione da scorie e tossine messi in atto dal corpo umano. Altro prodotto estremamente conosciuto e versatile per le sue applicazioni e benefici è Zuccari Aloevera2 1000 ml Aloe Vera Concentrata. Si tratta di un integratore alimentare a base di estratto di aloe vera doppiamente concentrato basato su un protocollo produttivo esclusivo, basato sulla lavorazione rispettosa della materia prima, la quale ha dato come risultato gel e succo di Aloe vera non pastorizzato, quindi preservato nella bio-attività e concentrato due volte attraverso il processo ReversOsmose. Questa concentrazione esalta le virtù dell'Aloe sia per gli integratori alimentari che in quelli per uso topico (cosmetici). Il prodotto è privo di glutine, senza zuccheri aggiunti e senza OGM.

Domande e curiosità sull' Aloe Vera

A cosa fa bene l'aloe vera?
Quando non usare l'aloe?
Perché l'aloe vera fa dimagrire?
Come si usa l'aloe come antinfiammatorio?
Quanto tempo si può prendere l'aloe?
Quanto costa l'aloe vera pura?
Quando si deve bere il succo di Aloe Vera?

Articoli correlati Cos’è e a cosa serve l’Aloe Vera?

  • Bromelina: Proprietà, Benefici e Controindicazioni

    Bromelina: Proprietà, Benefici e Controindicazioni

    · Tempo di lettura: 7 minuti
    La Bromelina è un enzima estratto dal succo e dal gambo dell’Ananas, frutto appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae, originario dell’America Centrale ma giunto in Europa già nel 1700.
  • Coppa Mestruale: di cosa si parla?

    Coppa Mestruale: di cosa si parla?

    · Tempo di lettura: 15 minuti
    Non sarà certo la Champions League ma anche noi donne abbiamo una coppa del cuore che ci accompagna saldamente nelle fantastiche montagne russe mensili del nostro corpo: la coppa mestruale. Se sei convinta che non faccia per te, aspetta di arrivare in fondo all'articolo per ricrederti. Il pianeta ti ringrazierà!
  • Selenio: a cosa serve?

    Selenio: a cosa serve?

    · Tempo di lettura: 12 minuti
    Il selenio è un oligolimento dalle grandi proprietà: concorre al corretto funzionamento cellulare, protegge il sistema endocrino e quello immunitario, esercita un'azione protettica nei confronti degli annessi cutanei. Scopriamo in questo articolo tutte le proprietà del selenio
Circa l'autore
Dott. Biagio Flavietti
Dott. Biagio Flavietti
Dopo aver conseguito una laurea in Farmacia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e successivamente una seconda laurea specialistica in Scienze della Nutrizione Umana, presso la medesima facoltà, ho lavorato in diverse farmacie del territorio. Qui ho avuto modo di ampliare la mia conoscenza sull’utilizzo e la vendita di farmaci e integratori e ho toccato con mano le esigenze delle persone. A partire dal 2017 ho fondato una pagina di divulgazione scientifica (Farmabook) che mi ha permesso di inserirmi nel mondo della comunicazione Healthcare. Ho ottenuto diversi brevetti come Social Media Manager e conseguito un Master in Sostenibilità ambientale e prodotti biologici. A partire dal 2020 lavoro in Dr. Max, come Web Content Editor. In questo modo ho fatto convergere la mia passione per la divulgazione con una professione che ad oggi risulta importantissima per aziende farmaceutiche e siti di e-commerce.
Leggi di più da questo autore
Circa l'autore
Dott. Biagio Flavietti
Dott. Biagio Flavietti
Dopo aver conseguito una laurea in Farmacia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e successivamente una seconda laurea specialistica in Scienze della Nutrizione Umana, presso la medesima facoltà,...
Leggi di più da questo autore