Fame preciclo: perché si verifica?

26. 6. 2024 · Tempo di lettura: 6 minuti

Non solo stanchezza, insonnia, sbalzi d’umore, ci voleva anche una fame irrefrenabile! Eh si, l’arrivo del ciclo comporta tutta una serie di variazioni ormonali fisiologiche che possono scatenare numerosi disturbi, tra cui la voglia di mangiare qualunque cosa ci capiti di fronte!

Dott.ssa Maria Virginia Carra
Dott.ssa Maria Virginia Carra
Fame preciclo: perché si verifica?

Il rapporto tra fame e fase premestruale

I giorni che precedono il ciclo possono essere giorni un po' difficili caratterizzati da una serie variabile di sintomi che coinvolgono la sfera emotiva, psicologica e fisiologica della donna. Tra i principali, troviamo:

  • Irritabilità
  • Cefalea
  • Cambi di umore
  • Gonfiore/tensione al seno
  • Ritenzione idrica
  • Dolori muscolari
  • Attacchi di fame
  • Stipsi o diarrea

Tra questi sintomi, che sono anche segnali che il nostro corpo ci invia per avvisarci che il ciclo è in arrivo, vi è anche la fame, improvvisa e nervosa. Questo sintomo, comune a molte donne, è dovuto alle variazioni ormonali che si verificano in questo periodo del mese. In particolare, il legame tra fame e fase premestruale si basa essenzialmente su tre aspetti:

  • L’azione degli ormoni ovarici, es. progesterone, il cui aumento stimola l’appetito e la voglia di carboidrati (zuccheri);
  • aumentato fabbisogno di energia, poiché prima del ciclo il metabolismo basale è maggiormente attivo e pertanto vi è un maggior bisogno di introdurre calorie;
  • umore, poiché anche l’aspetto emotivo gioca la sua parte. Nel periodo premestruale vi è un abbassamento dei livelli di serotonina endogena, neurotrasmettitore implicato nella regolazione del tono dell’umore, dell’appetito e del senso di sazietà. Ecco che quando la serotonina cala, si avverte maggiormente la necessità di introdurre cibi che ne aumentino i livelli come cioccolato, dolci e snack in generale.

Può essere legata all’assunzione della pillola anticoncezionale?

Gli attacchi di fame, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non sono legati all'uso della pillola anticoncezionale. Inoltre, non esiste una correlazione dimostrata tra l'assunzione della pillola e l'aumento di peso. Quando questo si verifica, può essere attribuito a una lieve ritenzione idrica, che può essere evitata scegliendo pillole anticoncezionali adatte al proprio peso e con un leggero effetto diuretico. In ogni caso, è importante ricordare che deve essere il medico a prescrivere la pillola anticoncezionale e valutare quella più indicata per la paziente.

Come si contrasta la fame premestruale?

Quando sopraggiunge la fame premestruale ricorda che puoi contrastatala con una dieta che aiuti ad innalzare i livelli di serotonina. In particolare, puoi aumentare il consumo di spinaci, biete, carciofi, noci, salmone, formaggi, uova. Puoi anche consumare carboidrati (es. pane integrale, pasta integrale ecc.) anche se con più moderazione.

Attacchi di fame in preciclo: come comportarsi?

Inoltre, per non farti trovare impreparata, puoi:

  • Evitare di riempire la dispensa di cibo spazzatura come patatine o snack troppo ricchi di zuccheri, cosi non ci saranno troppe tentazioni. Eventualmente ci si può concedere qualche quadratino di cioccolata fondente;
  • Evitare di stare a stomaco vuoto per lunghi periodi, al contrario puoi fare spesso spuntini (leggeri);
  • Fare attività fisica/sport per innalzare il livello di endorfine endogene e favorire così il buonumore.
  • Concedersi qualche momento di relax dedicandosi ad attività/hobby che ti distraggano dalla tentazione di aprire il frigorifero o la dispensa.

Esistono dei rimedi per combattere la fame pre-ciclo?

Il ciclo mestruale è un momento che per alcune donne può rappresentare un vero disagio, a cause di dolori, sanguinamenti abbondanti, sbalzi d’umore o appunto attacchi di fame frequenti. Per combattere i sintomi associati al ciclo mestruale esistono integratori alimentari a base di attivi naturali in grado di alleviare i sintomi e rendere i giorni del ciclo più sopportabili. Tra questi, quelli più indicati per contrastare la fame pre ciclo sono quelli a base di Bromelina, Griffonia, Agnocasto, Magnesio, Melissa, Vitamina B6 e Triptofano.

Quanti giorni prima del ciclo si manifesta?

La fame pre-ciclo fa parte dei sintomi che si manifestano in caso di sindrome premestruale circa 5-7 giorni prima dell’inizio delle mestruazioni e che generalmente tendono a scomparire qualche ora dopo il suo inizio.

I consigli del farmacista Dr. Max per ridurre gli attacchi di fame pre ciclo

Per contrastare la fame nervosa, si consiglia di:

  • Mangiare molta frutta e verdura ricche di fibre, per ridurre la fame;
  • bere molta acqua;
  • preferire piccole porzioni di cibo sano durante tutta la giornata, invece di attendere che sopraggiunga la fame.

Inoltre, specialmente quando gli attacchi di fame sono solo uno dei sintomi che accompagnano i giorni prima delle mestruazioni è possibile integrare la propria alimentazione con prodotti specifici a base di estratti naturali, per contrastare tutti i disturbi legati alla sindrome premestruale.

Quando unitamente alla fame nervosa compaiono anche dolore e mal di testa puoi utilizzare farmaci da banco a base di principi attivi antinfiammatori, in grado di alleviare il dolore in pochi minuti.

Domande e curiosità

Perché prima del ciclo si ha tanta fame?
Come evitare la fame pre ciclo?
Circa l'autore
Dott.ssa Maria Virginia Carra
Dott.ssa Maria Virginia Carra
Mi laureo nel 2010 in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche all’Università degli Studi di Parma, successivamente continuo i miei studi con un Master alla Business School del Sole24Ore in Management del settore sanità, Pharma e Biomed. Dopo aver lavorato per circa 5 anni nel mondo della comunicazione e PR in ambito scientifico, prima in agenzia poi in azienda, intraprendo un nuovo percorso professionale in farmacia. Da allora, indosso il camice e continuo a coltivare la mia passione per la comunicazione, il mondo dell’healthcare e dell’integrazione alimentare.
Leggi di più da questo autore
Circa l'autore
Dott.ssa Maria Virginia Carra
Dott.ssa Maria Virginia Carra
Mi laureo nel 2010 in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche all’Università degli Studi di Parma, successivamente continuo i miei studi con un Master alla Business School del Sole24Ore in Management del...
Leggi di più da questo autore